A Riceviamo e pubblichiamo

 

LA REGGIA PER TUTTI, LA REGGIA DI TUTTI

 Progetto per l’accessibilità fisica, sensoriale e culturale (fase sperimentale)

 Ogni individuo ha diritto a prendere parte liberamente alla vita culturale della comunità, di godere delle arti e di partecipare al progresso scientifico ed ai suoi benefici. Dichiarazione universale dei Diritti Umani – articolo 27

La Venaria Reale pone tra i propri obiettivi principali l’accessibilità, considerandola il diritto di ogni cittadino di fruire del patrimonio artistico e culturale. A tal fine, per garantire le migliori condizioni affinché ogni visitatore possa godere degli spazi e degli eventi culturali proposti, è stata predisposta un’azione di verifica dei servizi al pubblico, che punta a migliorare l’accessibilità e la fruizione per tutti i visitatori, valutando in particolare le esigenze del pubblico diversamente abile. 

L’idea che guida il progetto, curato dai Servizi Educativi del Consorzio “ La Venaria Reale” è che ogni visitatore sia portatore di bisogni e aspettative diverse, per rispondere alle quali è necessario mettere in campo strumenti e modalità di visita adeguate. Si tratta, per la Reggia, della prima fase sperimentale di un progetto pluriennale proposto al pubblico anche con l’intento di raccogliere idee e indicazioni per un costante miglioramento dell’offerta. 

Per individuare le necessità e le esigenze dei visitatori, in particolare del pubblico diversamente abile, La Venaria Reale ha richiesto la collaborazione di enti ed associazioni specializzati, che hanno fornito una preziosa consulenza e apportato un sostanziale contributo allo sviluppo del progetto. 

Il lavoro ha preso avvio dalla volontà di intervenire sull’accessibilità, tenendo conto di tutte le sue possibili declinazioni: fisica, sensoriale, psico-cognitiva e culturale. Un processo lungo e articolato che ha contemplato la predisposizione di attrezzature e materiali specifici, la formazione del personale e una lunga attività di verifica e correzione dei servizi proposti. Nel complesso, il progetto si scandisce in quattro iniziative distinte, destinate a precise categorie di visitatori:

  • - Percorso tattile per non vedenti o ipovedenti; 

  • - Video-guida per non udenti 

  • - Accessibilità per disabili motori; 

  • - Attività di accoglienza per persone con disagio psichico e disabilità mentale. 

Percorso tattile per non vedenti o ipovedenti 

Per venire in contro alle difficoltà del pubblico con difficoltà visive, è stato avviato un programma finalizzato all’attivazione di uno specifico percorso tattile, realizzato grazie alla consulenza dell’Unione italiana Ciechi e Ipovedenti (Sezione provinciale di Torino) e alla collaborazione dell’Associazione APRI di Torino. Ad attendere i visitatori, all’inizio del percorso di visita, è posizionato un modello plastico tridimensionale dell’intero complesso della Venaria Reale, con la Reggia, i Giardini e il Borgo Antico. Si tratta di una soluzione che permette al pubblico non vedente o ipovedente di orientarsi e di percepire i rapporti tra Reggia, Borgo, e Giardini, oltre che di comprendere dimensioni, volumi e proporzioni. Inoltre è possibile esplorare tattilmente alcune opere e parti in stucco individuate lungo il percorso di visita. I restauratori del Centro di Conservazione e Restauro “La Venaria Reale” hanno contribuito a valutare e individuare le modalità migliori per avvicinarsi alle opere e monitorarne periodicamente lo stato di conservazione. Si tratta di un modo diretto per entrare in contatto con l’arte, l’architettura e anche con la storia del restauro della Reggia, grazie alla possibilità di accedere ad alcuni dei reperti presenti nella Fabbrica del Restauro, l’esposizione a cura di Francesco Pernice. Si consiglia, di prenotare la visita: personale specializzato accompagnerà alla scoperta della Reggia: tel. 011/4992333. 

Video-guida per non udenti 

Per facilitare la visita del pubblico non udente, è stato ideato e realizzato uno strumento moderno ed innovativo: una video-guida su ipod Touch, dotata di un display tattile per una navigazione semplice ed intuitiva. I non udenti potranno visitare autonomamente la Reggia accompagnati dal filmato di un interprete che commenta, nel linguaggio dei segni, le architetture, le opere esposte e la storia del complesso. Un progetto ambizioso ed impegnativo che ha richiesto la rielaborazione del materiale attualmente a disposizione, come le audio-guide, in modo da renderlo traducibile nel linguaggio dei segni. 

A completare l’offerta, sarà inoltre possibile prenotare: 

  • - visita con interprete LIS 

  • - visita con guida sorda 

  • - visita con guida formata alla ripetizione labiale: 

Per informazioni : tel. 011/4992333 

Accessibilità per disabili motori 

La Reggia e gli spazi espositivi destinati alle mostre temporanee ( Scuderia Juvarriane e Sale delle Arti ai Piani Alti ) sono privi di barriere architettoniche e consentono l’accesso in forma autonoma a persone diversamente abili, a carrozzine e passeggini. Nei Giardini sono già accessibili il Gran Parterre Juvarriano e il Giardino delle Sculture Fluide, con la possibilità di utilizzare mezzi di locomozione elettrici, a disposizione del pubblico con difficoltà motorie, per facilitare la visita sui lunghi percorsi e di miglioramento degli accessi. Per informazioni e prenotazioni: tel. 011/4992333 

Attività di accoglienza per il disagio psichico e la disabilità mentale

 Attraverso l’attivazione di un Protocollo d’Intesa con il Dipartimento di Salute Mentale dell’ASL TO3, è stato avviato un progetto di sperimentazione unico nel suo genere, finalizzato a offrire servizi dedicati al pubblico con disagi psichici e disabilità mentali. Sono stati individuati particolari percorsi formativi per operatori sanitari e operatori museali per permettere loro di relazionarsi adeguatamente con la tipologia di utenza sopra indicata, in modo che la visita al museo, attraverso la realizzazione di visite tematiche, offra un’occasione di inclusione e partecipazione. Si tenterà anche una sperimentazione di nuove tipologie di percorsi, con gruppi formati dall’ASL TO3. In una seconda fase del progetto, si procederà all’inserimento di una segnaletica che tenga conto dei principi della “comunicazione facilitata”, sia all’interno della Reggia che nei Giardini. Ultimo elemento di innovazione, l’avvio di borse lavoro per malati mentali lievi, seguiti dall’ASL TO3, finalizzato ad offrire occasioni formative e di inserimento nel mondo del lavoro. Per informazioni e prenotazioni: tel. 011/4002333 

Note aggiuntive sui parcheggi riservati: 

  • - Posteggi: A breve verrà fatta la segnaletica orizzontale e verticale per 3 stalli che saranno adiacenti la Reggia di Venaria. 

  • - I posteggi sono gia stati segnalati, ancora non è stato possibile eseguire la tracciatura degli stessi in quanto il tempo delle giornate passate non l’ha permesso; a seguito di questo inconveniente si comunica alle persone con disabilità della possibilità di posteggiare esponendo il relativo cartellino

. (Si ringrazia Gustavo Sammartino del CEBAM di Venaria e presidente della locale Consulta per averci fornito il documento sopra riportato in seguito alla conferenza stampa di presentazione ufficiale del progetto accessibilità)

articoli correlati